MENU argomenti

Alternanza scuola-lavoro


Tutti i documenti europei sono concordi nell’attribuire alla scuola un ruolo centrale per uno sviluppo comunitario di qualità che punti sui giovani come «soggetti» e «motori» del cambiamento.
La scuola, nella pluralità e nella sovrapposizione di proposte e iniziative, riconquista una funzione sociale importantissima, ponendosi come “snodo” centrale nel e per ripensare un modello di convivenza sociale.
[...]
La mancata connessione tra scuola e lavoro è uno dei fattori principali della disoccupazione giovanile secondo il rapporto Studio ergo Lavoro (McKinsey & Company, 2014) che, nel 2014, ha rilevato come il 40% della disoccupazione nasca proprio dal mancato incontro del lavoro a scuola da parte dei giovani, i quali sviluppano così immagini e conoscenze stereotipate, rappresentazioni distantissime dall’attualità, lontane dalla realtà. Il sistema di istruzione attuale non può negare il diritto di imparare a fare, apprendere dall’esperienza e fare esperienza di apprendimento.
[...]
La pratica dell’alternanza scuola-lavoro, operativamente, affida alla scuola il compito di sostenere i ragazzi nella costruzione della propria identità professionale, affinché divengano persone e lavoratori riflessivi, ricercatori, persone che non delegano, ma sono in grado di vivere i problemi della quotidianità e risolverli (Mortari, 2003), in una prospettiva di continuo empowerment del soggetto.
[...]
L’alternanza scuola-lavoro comporta l’idea nuova di una scuola che “coltivi” (Nussbaum, 2006) persone competenti, pensanti, capaci di concretezza, in grado di programmare il futuro a lungo termine, di essere elastiche e reattive nel breve periodo non solo in termini di risposta, ma anche di proposta.



In risposta alla necessità dei docenti di conoscere, approfondire e avere strumenti per affrontare questa nuova sfida, Loescher pubblica e mettea a disposizione il Quaderno della Ricerca #30 Alternanza scuola-lavoro: storia, progettazione, orientamento, competenze di Federico Batini e Maria Ermelinda De Carlo.

Il volume fornisce una lettura completa dell’alternanza scuola-lavoro alla luce delle recenti direttive ministeriali, permettendo ai docenti di affrontare criticamente i documenti fondamentali e di dotarsi di strumenti per la progettazione e valutazione dell’alternanza.
Il modello di alternanza scuola-lavoro, nel suo sviluppo nel tempo, viene analizzato nella cornice della scuola attuale, tra punti di forza e criticità, come potenziale strumento (con una serie di avvertenze) di riduzione e prevenzione della dispersione scolastica e di orientamento alla scelta.

Indice del Quaderno:
Capitolo 1: Tantalternanza
Capitolo 2: Breve storia dell'alternanza
Capitolo 3: Altralternanza: strumento per ridurre/prevenire la dispersione e favorire la progettualità
Capitolo 4: Il ruolo dell’orientamento nei percorsi di alternanza scuola-lavoro
Capitolo 5: Dalla Guida operativa per i docenti alla microprogettazione delle attività 
Capitolo 6: La valutazione delle competenze per progettare l’alternanza